Eugenio Tibaldi
con Stefania Zuliani

ministero-cultura
ministero-cultura

Public Program

ART TALKS

Maggio – Ottobre 2022

Ca’ Foscari University

|| Venezia ||

“L’imperduto”

INTERVENGONO

Eugenio Tibaldi, 

Artista 

Stefania Zuliani, 

Docente di Teoria della critica d’arte e Teoria del museo e delle istituzioni in età contemporanea all’Università di Salerno

Venerdì 23 settembre, alle ore 17.00, presso il laboratorio di didattica museale Spazi Espositivi Università Ca’ Foscari sede centrale, riprende il ciclo di “ART TALKS”, conversazioni aperte al pubblico parte del Public Program coordinato da Adriana Rispoli in occasione del Padiglione Italia alla 59. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, e realizzato in collaborazione con Ca’ Foscari Venezia.

L’artista Eugenio Tibaldi (Alba, 1977, Italia, vive e lavora a Torino) in dialogo con Stefania Zuliani, docente di Teoria della critica d’arte e Teoria del museo e delle istituzioni in età contemporanea all’Università di Salerno. Un incontro molto speciale per approfondire le pratiche dell’artista nel contesto attuale, che prende il titolo di “L’imperduto”.

Eugenio Tibaldi (1977), artista da sempre attratto dalle dinamiche e dalle estetiche marginali, dal complesso rapporto fra economia e paesaggio contemporaneo. Nato ad Alba CN, nel 2000 si trasferisce nell’hinterland napoletano dove inizia un lavoro che indaga uno dei territori più plastici e dinamici d’Italia ed a tracciare una sorta di mappa dell’informalità. Il margine inteso come condizione spesso più mentale che geografica. Attraverso lo studio del margine attiva una dinamica processuale che applicata alla ricerca artistica permette l’emersione di estetiche alternative. In questi anni ha lavorato su Istanbul, Napoli, il Cairo, Roma, Salonicco, Berlino, Verona, l’Avana, Bucarest, Torino, Caracas, Bruxelles, Tirana, Addis Abeba.

Fra le esposizioni: Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino, (2007), Manifesta 7, Bolzano (2008), International Centre of Contemporary Art, Bucarest (2009),Museo Madre, Napoli (2010) Thessaloniki Biennale of Contemporary Art (2013), XII Biennale de L’Avana (2015), Museo Ettore Fico, Torino (2016), Palazzo del Quirinale (2017), Museum MCDA Manila, (2017), IIC new York (2017). Museo MAXXI, Roma (2018), Biennale di Venezia, Padiglione Cuba (2019), Museo del 900 Milano (2019), Galleria Nazionale di Roma (2020), Zoma Museum Addis Ababa (2020), Tenuta dello scompiglio Lucca (2021), Parco dell’arte vivente Torino (2021), XX premio Ermanno Casoli 2022. Tibaldi Ha frequentato (CSAV), Fondazione Antonio Ratti, Como, Domus Academy ad Istanbul, è stato Affiliated Fellowship presso l’American Academy di Roma. Sue opere sono esposte in istituzioni pubbliche e private in Italia e all’estero. Attualmente Vive e lavora a Torino.

Stefania Zuliani (1968) insegna Teoria della critica d’arte e Teoria del museo e delle esposizioni in età contemporanea all’Università di Salerno, dove coordina il dottorato in Metodi e metodologie della ricerca archeologica e storico artistica. È dal 2018 componente del comitato scientifico della Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma e dal 2022 direttore scientifico della Fondazione Filiberto e Bianca Menna di Salerno.

Attenta alle diverse voci del dibattito critico contemporaneo, ha orientato la sua riflessione soprattutto all’analisi delle dinamiche che caratterizzano il Global Art World occupandosi in particolare delle relazioni che tra la fine del XX e gli inizi del XXI secolo legano la produzione artistica e critica al sistema espositivo. Negli ultimi dieci anni ha pubblicato i libri Esposizioni. Emergenze della critica d’arte (Milano, 2012), Senza cornice. Spazi e tempi dell’istallazione (Roma 2015) e Torna diverso. Una galleria di musei (Pistoia 2022) e curato numerosi volumi tra cui Atelier d’artista. Gli spazi di creazione dell’arte dall’età moderna al presente (Milano 2014) e nel 2022 Angelo Trimarco Italia 1960-2020. Teoria e critica d’arte.

Zuliani ha curato numerosi progetti espositivi in collaborazione con istituzioni pubbliche e università. Giornalista pubblicista e critico d’arte, collabora con Alias e con il blog Antinomie.

Nato dalla collaborazione tra l’Università Ca Foscari Venezia e il Padiglione Italia alla Biennale Arte 2022, il programma di incontri mira a diffondere le linee guida alla base dell’opera di Gian Maria Tosatti, coinvolgendo artisti italiani come Giulia Piscitelli, Andrea Mastrovito, Eugenio Tibaldi eStefania Galegati, le cui poetiche, in vari campi, sposano le contemporanee urgenze di una rilettura della storia e di una necessaria ricerca di un nuovo equilibrio, ambientale quanto sociale.

 

Riproduci video